sabato 16 giugno 2012

Mai più peso x qualcuno, d'ora in poi Gioia e Bellezza.

Rileggo con pazienza i miei scritti passati e mi ritrovo una me che, anziché scegliere persone in grado di amare sceglie persone che distruggono, che bruciano, saccheggiano o buttano giù.
Tutto questo deve avere una fine.
Sono arcistufa di lottare contro questa me malata, contro questo malsano desiderio di essere "liberata". 
E' vero, mi sento soffocare dentro questo corpo; tutto grida libertà e ne brama la gioia, ma è uno spazio troppo grande, persino per me.
Ed è cosi che sono ingrassata (non in maniera abnorme certo, ma più arrotondata si), nel disperato tentativo di riempire questo spazio troppo arioso.
Da capire, che se c'è tanto spazio, posso godere semplicemente di esso, oppure riempirlo con tutto ciò che voglio! Perché mai obbligarsi ad occupare ogni singolo centimetro, senza nemmeno potersi muovere più?
La solitudine. Mi terrorizza e al contempo ci sono amica; è un'amica strana certo, sorride con quel ghigno che non ti fa sentire tranquilla, ma almeno sorride!
La vicinanza di qualcuno invece, che ti mette in fila alle sue cose e non ti da uno straccio di priorità, per quanto tempo dovrà durare?
Voglio essere amata e protetta, considerata come gioia, non come peso o disturbo e soprattutto voglio smettere di pensare di essere questo.


Guarisci Vale, guarisci perché sennò ti ammali e non ne vale la pena. Nulla vale la tua salute psico-fisica.

Nessun commento:

Posta un commento