venerdì 25 gennaio 2013




Ho deciso di aspettare, ho deciso di aspettarti, 
Perché amare in fondo è rispettarsi 
e se piombassi come una belva in fuga nella tua vita,
presto vedresti perché è cosi ardua sta partita.
Ci aggroviglieremmo come animali, questo è certo
e rovisteremmo nei nostri passati, quasi per diletto;
smonteremmo cardini da anni arrugginiti 
per poi dirsi addio, in languidi ruggiti.
Amarti è per me sacro come il rispetto alla libertà,
amarti è un altare che mai essere profanato dovrà.

Per questo t'aspetto, ci aspetto, perché ti amo troppo per ucciderti con le mie mani.
Se col cuore questa supplica leggerai, saprai e sentirai il dolore che mi vive in petto, al mettere in stand-by la nostra storia d'amore.

Ti amo, ti amo e ti amo,
ti amo con tutto il mio cuore.

Nessun commento:

Posta un commento