martedì 21 gennaio 2014

NON SONO DA COPERTINA


Non sono una tipa da copertina,
non sono una di quelle curate in ogni minimo dettaglio estetico,
non ho un modo di vestire convenzionale e
non cerco una persona normale.

Sono quella che si ricerca in una quotidianità diversa;
sono quella che spettinata e confusa, vaga per Roma.
Sono quella che trova grazia in un oggetto ammaccato;
sono quella che osserva scrupolosamente, alla ricerca del vero... peccato.

Non mi troverai tra le grandi griffe, 
bensì ai banchi d'antiquariato;
non mi troverai seguendo profumi preziosi:
quelli sono per le altre ladies.

Sono diversa, non comune, 
nessuna etichetta mi si addice,
non faccio grandi promesse.
Viaggio poco fisicamente,
mentalmente ho esplorato più galassie e secoli...
saprei descriverteli con ardore...

Pettino la mia essenza con stupore naif,
mi lascio agganciare solo dal vento per portarmi lontano;
le mani umane, non mi sfiorano neppure 
e se per un attimo l'hai creduto possibile, te lo dico:
è stata illusione.

Ho dei cambi repentini e non spiego la ragione;
faccio quello che mi va
ubbidendo all'unica padrona che mai mi domerà.
La mia regina è chiara e precisa...
si chiama PASSIONE.

Venero la bellezza e l'espressione,
se mi scannerizzi vedrai solo me.
Arrenditi, non c'è Burberry o D&G!
E se il disgusto il tuo viso solcherà...
beh fatti avanti:verso l'aldilà!

Ma ti prometto una sola cosa:

ti devasterò, ti sorprenderò, arriverò quando spergiurerai di non cercare nessuno, quando il sol pensiero di un vago sentimento d'affetto ti lacererà l'animo, io, lì ci sarò.
E arriverò con la quiete che preannuncia la sola tempesta, sradicherò convinzioni e leggi, catapulterò i tuoi credo e rovescerò il tuo mondo nel mio oblio.
Non temere, in questo buio c'è più luce di quanto credi; pensi d'essere pronto alla luce?
Perché per poterla toccare dovrai assaporare le tenebre e capire profondamente, che anch'esse sanno amare... forse d'un amore più particolare, ma anch'esse possono dare. 
Arriverò d'improvviso come un viandante durante la bufera, busserò alla tua porta facendoti sobbalzare e non sarai certo di volermi far entrare...
Ma è amore e solo amore, quella pena che mi senti emanare;
l'amore di un amore cosi puro,
solo da voler donare.

Nessun commento:

Posta un commento