domenica 8 agosto 2010

La folata

Non so quanto tempo è passato;
il tuo arrivo si mescola nel fumo del tempo.
Mi hai tolto il fiato e hai sostituito
al ritmo lento e ozioso delle giornate,
quello soffice e cadenzato della musica,
la nostra musica.

Mi hai riportato gioia e calore,
emozione, musica...
stare con te è immergersi in un bagno di colori e ridere...
...ridere tanto.
Hai sferzato i miei occhi con i tuoi;
hanno marchiato la mia memoria col fuoco e
liberato il mio cuore con un soffio violento di vento.
Appartenenza, unione...
...sei ciò che stavo cercando in questo momento...

Nessun commento:

Posta un commento