venerdì 26 novembre 2010

Io Abooorrrrrooo!!

Non è per cattiveria...ma io di politica non so niente! Perché? Perché capisco poco di storia e secondo me le due cose vanno di pari passo. Mi dicono:' Tu non segui la politica, non puoi parlare!' e io penso: è vero, la politica non la seguo, non mi interessa e penso anche che arrivati a un certo punto, si debba fare una bella cosa: MANDARE TUTTI A FANCULO! Esattamente. Mi sembra che sin dall'inizio della politica, si è cercato di risolvere i problemi e di fare i "buoni", ma che poi ci siamo un pò persi per strada e alla fine ci ritroviamo impelagati in questioni sempre maggiori, come fossimo aggrovigliati in un gomitolo! Ma se a quel bel gomitolo gli dessimo fuoco? Via, si ricomincia, con gente nuova, nuove teste, nuovi ragionamenti. Magari non si risolve un cazzo e si sta da capo a 12, ma almeno si può dire di averci provato, di aver tentato. Invece qui vige la religione, l'omertà, il coltivare il singolo giardinetto personale, senza curarsi dell'esterno. Ribadisco: IO NON SEGUO LA POLITICA..però è come un'ombra che mi segue..ovunque si vada si parla di politica e di quanto va male in Italia (io per prima ne parlo) , però ancora viene votata gentaccia che ci rimpinza di stronzate giornalmente (e qui mi astengo). E se nessuno votasse più? Insomma...votare è un diritto-dovere, quindi se nessuno, in Italia parlo, non votasse più: che succederebbe? Me lo chiedo, perché molti votano meccanicamente, senza riflettere...o magari non votano ed è la stessa cosa. Poi mi chiedo anche: ma votare ha ancora un perchè? Le elezioni subiscono variazioni e c'è sempre qualcuno che si diverte a cambiare i risultati, manco fossimo a na partita de Monopoli, quindi vince chi ha detto di 'dover' vincere. E noi fessacchiotti restiamo fregati, in tutti i modi. Tempo fa si facevano rivoluzioni sostanziose e si, ci scappava spesso il morto, ma almeno era lo 'start' per un cambiamento! E mo che si fa? Manifestazioni, si strilla un pò in piazza...ma chi è che cambia davvero le cose? Si ha paura del cambiamento perché spesso questo, ci porta in condizioni radicalmente diverse, che non si conoscono...MA IO LO VOGLIO!
E voi?

Nessun commento:

Posta un commento