sabato 27 novembre 2010

The Rocky Horror Picture Show


Grandissimo successo del 1973, diretto da Jim Sharman e tratto dall'omonimo spettacolo teatrale di Richard O'Brien, che nel film interpreta il servitore gobbo, Riff Raff.
La giovane coppia Janet e Brad sono in viaggio nel bel mezzo di una tempesta e quando gli si rompe la macchina, decidono di andare a chiedere soccorso a un misterioso castello, dove pare si tiene una festa. E' qui che i giovani fanno la conoscenza del maggiordomo Riff Raff, della domestica Magenta e del padrone di casa Frank-N-Furter, scienziato travestito, che li accompagna poi ad assistere alla nascita di Rocky, l'amante perfetto.
La coppia d'ora in avanti è la protagonista e la spettatrice di cose mai viste o sentite; la loro purezza e castità viene violata dal perverso Frank, che li seduce scatenando in loro confusione, rabbia, rancore e dolore, tutti sentimenti fino ad allora sconosciuti, non accettati o repressi. Si scopriranno intrecci tra i singoli personaggi e risvolti psicologici, che faranno accapponare la pelle e la verità stessa della vicenda viene svelata solamente negli ultimi minuti.
Tim Curry interpreta il folle Frank-n-Furter con singolare scioltezza, conferendo al suo già molto caratteristico personaggio, dei colori e un realismo tali da renderlo quasi appetibile, nonostante l'aspetto. La psicologia di Frank è particolare; egli si presenta come un semplice, 'dolce travestito proveniente da Trans-sexual, Transilvania', quindi innocente, ma in realtà è l'essenza stessa dell'istinto umano. In lui sono concentrati, in un mix esplosivo: curiosità bruciante, perversione, sessualità, sensualità, primitività e intelligenza, il tutto che sfocia poi, in ferocia e cattiveria inaudita. In chiave religiosa può essere considerato come il Diavolo, in quanto essere capace di annientare la ragione, il pudore, i limiti mentali e pratici; in quanto rivoluzionario animato da sacri e validi propositi. Anche se resta costante il dubbio di:'vittima o carnefice?'
Janet(Susan Sarandon) e Brad rappresentano la purezza per eccellenza, lo yin e lo yang; entrambi sensibili e virtuosi, pieni di principi ed etica. Ma a differenza della loro apparente solidità, essi sono poi i primi ad essere plasmati da Frank, ad essere completati da lui, come se fosse il Dio stesso creatore. Egli da loro l'opportunità di arrivare in fondo a se stessi, di provare le più alte trasgressioni, gioie e dolori, come fosse anche una guida o il Fato. La coppia è inizialmente restia a lasciarsi andare, ma è anche palesemente combattuta, perché in fondo desidera abbandonarsi totalmente. Sono gli eroi della vicenda che attraversano il bosco scuro e tenebroso, pieno d'insidie e pericoli e poi giungono al termine del viaggio purificati e più completi.
Riff-Raff, Magenta e Columbia sono fedeli servitori ma anche vittime delle volontà di Frank, che spesso hanno prevaricato i ruoli dei suddetti, arrivando persino alle loro vite private, vedi Columbia con Eddie; cosa che, in ultimo ha portato a crepare il rispetto/timore verso Frank.
La pellicola non è stata considerata alla sua uscita, ma in breve è diventato un cult che tutt'oggi raccoglie fans sfegatati in giro per tutto il mondo. Le rappresentazioni teatrali americane vanno avanti dagli anni'70 e hanno scavalcato senza fatica, le iniziali e ovvie critiche ricevute, a causa dei temi trattati e delle oscenità rappresentate. Favoloso il 'Time Warp', che resta nelle memorie come un piacevole tarlo e la sigla iniziale, rappresentata dalla bocca rosso sangue su sfondo nero, che racchiude emblematicamente con quei colori, il titolo stesso del film.
Numerosi anche i riferimenti alla cultura: il discorso delle dimissioni di Nixon, che pare consacrare l'inizio delle avventure di Janet e Brad; la Creazione e il David di Michelangelo e l'antenna dell'R.K.O nella scena finale.
Esiste anche un seguito! S'intitola 'SHOCK TREATMENT'.
Consiglio vivamente la visione non di questo film, ma di questo pezzo di storia dissacrante e sorprendente.

1 commento: