giovedì 8 agosto 2013

I SEGRETI DI BROKEBACK MOUNTAIN


Wyoming, anni 60'.
Due ragazzi arrivano all'ufficio del sig. Aguirre per chiedergli un lavoro stagionale.
Ennis, non ha altro con se che un sacchetto di carta, Jack scende da una macchina nera scoppiettante prendendola a calci.
Tra i due ci sono vari scambi di sguardi, di nascosto, ma insistenti e all'arrivo del titolare, i due vengono assunti per fare i guardiani a un gregge di pecore, nella zona di Brokeback Mountain.
I giovani hanno personalità del tutto opposte, nonostante questo riescono a convivere bene; Jack è esuberante e solare, mentre Ennis è taciturno e introverso.
Qualcosa però bolle negli animi dei due, qualcosa che scoppia letteralmente con lo stringere del freddo e con l'andare del tempo a Brokeback Mountain, dove l'isolamento dal mondo intero li porta a covare pulsioni e sentimenti prima nuovi.
Jack e Ennis stappano i loro desideri, consumando una passione sconcertante nella tenda dell'accampamento, promettendosi, il giorno dopo, che la dove tutto ha avuto inizio, finisce.
Nonostante la decisione presa e la confusione dei ragazzi fino ad allora eterosessuali (?), Jack e Ennis continuano a bruciare l'un per l'altro, notte dopo notte, con una dolcezza estrema, trapelando infiniti non detti.

Una mattina, il signor Aguirre li vede giocare e poi scambiarsi un bacio; poco dopo vengono informati che non lavoreranno il mese di Agosto e i due sono costretti a terminare l'esperienza lavorativa e sentimentale.
Lo strappo è forte e porta non pochi dubbi, sia sulla loro natura, sia sui sentimenti che sono ormai nati, ma sia Jack sia Ennis decidono di separarsi e di andare per le loro strade.
4 anni dopo, Ennis è sposato con 2 figlie e conduce una vita alla stregua degli stenti, mentre Jack che tenta la fortuna al rodeo incontra e sposa Laureen, la figlia di un ricco commerciante e ha un maschio, ereditando l'attività di famiglia.

Una mattina Ennis riceve la cartolina di Jack che lo invita ad incontrarsi e dal momento in cui si abbracciano, la passione riprende il sopravvento.
Proprio mentre il fuoco divampa e i due appartandosi si baciano appassionatamente, Alma, la moglie di Ennis, li vede.
La donna chiude il segreto in se, attonita, ma da questo momento comincia a fratturarsi il rapporto col marito.
Jack e Ennis riprendono a vedersi, anche se sporadicamente e nel giro di qualche anno, Alma chiede il divorzio al marito.
Ennis si trova ora solo, senza più scuse da accampare a Jack che nel frattempo gli chiede di mollare tutto e fuggire con lui, ma Ennis resta fermo sulla sua decisione di continuare a lavorare, mandando ogni mese l'assegno di mantenimento alla famiglia, a vedere le figlie e Jack, di nascosto.
Jack è contrario e per riempire il vuoto e il senso di tradimento lasciato da Ennis, si reca in Messico dove si concede ai prostituti.
Il rapporto si crepa e la distanza, prima solo motivo di eccitanti fughe romantiche è ora forse, un oceano troppo grande tra loro.

Uscito nel 2005, il film ha ovviamente avuto parecchi ostacoli prima di vedere la luce con Ang Lee.
Molti i registi che non volevano realizzarlo, altrettanti gli attori ai quali era stata proposta "l'esperienza" che hanno rifiutato drasticamente (tra cui Joaquin Phoenix).
Il regista, notato precedentemente per la sua capacità di fondere aspetti conflittuali della società e dei sentimenti provina numerosi attori e alla fine sceglie Heathe Ledger e Jake Gyllenhaal, ritenuti "ben assortiti sullo schermo"(cit.).

Il film è tratto dal racconto di fantasia di Annie Proulx intitolato 'Gente del Wyoming' e ha vinto numerosi premi come:
- Il Leone d'oro alla Mostra di Venezia;
- Golden Globe;
- BAFTA;
- Broadcast Film Critics Association Award;
- PGA Award;
- Indipendent Spirit Awards al Miglior Film e MIglior Regia;
- 3 Oscar (su 8) alla premiazione del 2006 

ed è il migliore film del 2005 e uno dei migliori nel decennio 2000- 2010.
Il film vanta inoltre la partecipazione di Michelle Williams nei panni di Alma, la moglie di Ennis e Anne Hathaway in Laureen, quella di Jack.

Sorvolerò sulla retorica dell'uguaglianza tra i sessi, sull'abbattimento dell'omofobia e sul bigottismo di certe teste, che troviamo tristemente, anche oggi.
Sottolineerò invece l'espressività di questa pellicola, che mi ha fatto sorridere teneramente e piangere con trasporto.
Un film che per quanto sia forte, ti trascina con lo stesso stupore e la controvoglia (quasi) di Ennis e che ti invoglia a "stare in sella" con la stessa energia e volontà di Jack.

Ho apprezzato la profondità degli sguardi, porte che svelano spesso molto più di quanto le parole riescono a dire e la bravura degli attori, che hanno palesemente lavorato a fondo per emozionare anche con dei piccoli dettagli.
Non si è ben capito se anche il padre di Ennis era un omosessuale represso; Ennis lo suppone raccontando dello shock avuto da bambino, quando il padre portò lui e il fratello a vedere il corpo straziato di un tale che, si diceva, viveva con un altro.

"Due uomini che vivono insieme, non si può fare, non qui"(Ennis cit.)

Trasposta questa, in una storia classica, diciamo, ritrovo le 2 personalità must del 'sentimentale ed estroverso' e quella del 'timido e represso', che mischiate rendono intrigante qualsiasi trama.
Quali differenze ci sono quindi? Il sentimento ha sesso?
Il sesso ha sentimento?

Iper consigliato.

Nessun commento:

Posta un commento