venerdì 23 agosto 2013

Se Non Mi Guardi Non Esisto




Ma ciò che sento è cosi dolce e bello che mi fa sospirare.
Avrei voluto godere di più della sua presenza, del suo sguardo magnetico. 
Della sua voce calda e diaframmatica che rara si esprimeva.
Si lasciava osservare, scrutare, ma molto raramente penetrare nel profondo.
E' li che s'imbarazzava..
Li ci incontravamo e li stavamo insieme in un posto solo nostro.
Quel profondo, blu come il mare che lambisce la sua terra è intrigo e dolore, segreto, pena, angoscia, rancore.

Vorrei rendergli la vita più leggera, fargli credere in un amore sincero, sano, che vuole e mira solo alla felicità.
Vorrei mi prendesse tra le sue forti braccia e mi sollevasse dalla melma putrida dove sento di stare a camminare.

Portami dove c’è il sole.

Portami dove il tuo profumo è ciò che respirerò entrando in casa e quello che mi farà dimenticare ogni tristezza.
Racchiudimi al sicuro nei tuoi occhi profondi, dove nessuno potrà mai farmi del male.

Tienimi stretta come in quei giorni, stringimi, anche fino a farmi male, che la vita mi fa di peggio e tu sei sale sulle mie ferite.
Prenditi cura di me come io farò di te.


Ho soltanto un enorme amore sincero da donare.

E la nostra era una danza, tu il mio centro, io il tuo satellite.
Dove ti muovevi io ti seguivo e quella caletta si divertiva come pista da ballo.
Tu mi spiegavi dei venti, io scrivevo i nostri soprannomi sulla sabbia col piede e ti paragonavo all'ematite raccontandoti il significato.
Fuori duro e grigio, dentro caldo e rosso..

'Io so sempre dove sei'
e sentivo di esser tua, chissà per quale motivo..
Per quanto fossi sempre io il tuo satellite e tu il mio centro, mi son resa conto con quella frase, che sono stata anch'io il tuo centro.. ma di nascosto, non lo davi a vedere. 

Io sgusciavo tra la folla e la musica, tu avevi agganciato i tuoi occhi a me e da lontano mi tutelavi..
chissà..
idee sciocche di una sciocca che crede ancora e brama quel tipo d'amore.

L'amore è ossessione, desiderio, qualcuno senza cui non vivi, che ti toglie la fame e la sete e ti insegna a respirare, facendoti vivere, forse per davvero.

E ho portato con me il tuo ricordo proteggendolo e nutrendolo ogni giorno, nell'attesa di un tuo ritorno.

Nessun commento:

Posta un commento