mercoledì 9 febbraio 2011

Viale del tramonto- Sunset Boulevard

Chi è che non verrebbe attratto da una trama noir-gialla, da una vecchia casa misteriosa e da una ricca signora pronta a spendere senza problemi, cifre impronunciabili per colui che ama?AVETE SCELTO IL FILM GIUSTO!
Uno scrittore di Hollywood ormai ridotto al verde è costretto a fuggire per nascondersi dalla finanza, che vuole pignolargli la macchina. Nella fuga, il protagonista Joe Gillis, si nasconde in una traversa di Sunset Boulevard e fa la conoscenza di Max, maggiordomo della lussuosa villa che si vede svettare di fronte e Norma Desmond, ex grande diva del cinema muto, che vive solo dei suoi ricordi e dell'ormai decaduta gloria. Lo scrittore viene letteralmente ingabbiato nella casa e assuefatto dalla ricca donna a scriverle una sceneggiatura sulla regina Salomè e cosi facendo Joe sana i suoi debiti. Il lavoro lo costringe a una convivenza con la donna di mesi e l'invisibile gabbia di cristallo, che soffoca lentamente il protagonista comincia a farsi sentire. La notte di capodanno, Norma organizza una grande e sontuosa festa, nella quale però, gli unici invitati sono lei e Joe; le intenzioni dell'ex diva, infatti sono ben diverse da puri scopi di lavoro e quando gli confessa il suo amore e viene respinta, Joe fugge e Norma tenta il suicidio. Joe è ora deciso ad abbandonare lo script e la diva, cosi va a passare le ultime ore della serata, a casa di un amico e li incontra Betty Schaefer, una ragazza conosciuta precedentemente negli uffici della Paramount. Dopo una chiamata a Max, Joe viene a sapere dell'atto scellerato di Norma, cosi lascia la festa e torna alla villa, dove promette alla donna di amarla. Il sogno di Norma è di tornare in scena riacquistando la gloria di un tempo e da anni aspetta l'occasione giusta. Nel frattempo Joe comincia a uscire di notte per andare da Betty, a scrivere un soggetto cinematografico e Norma s'insospettisce facendo degenerare la situazione.
Tra i due s'instaura un legame anomalo, per cui Joe vende il suo talento e il suo corpo, per sicurezza economica e in un certo senso, anche sicurezza sentimentale, tutelandosi dalle palpitazioni alla vita, ritenuta forse troppo misteriosa e pericolosa e a quelle per Betty; Norma, gli "succhia" le energie e la gioventù; gli si attacca come una cozza, per risollevarsi da quella vita di solitudine e completo abbandono; fa di lui il suo unico motivo di vita; vede in lui un piccolo riflesso di se stessa, di quando era al vertice della carriera e di quando'i marajà prendevano le sue calze di seta per impiccarcisi' tanto l'amavano e la desideravano. Ci sono tutti gli elementi di un noir, ma anche della favola: una casa apparentemente disabitata, ma affascinante; una donna/strega; il maggiordomo/Igor; i segreti e i misteri; il terrore; la morte e l'amore.
Riflettere sui meccanismi presenti nel film e contemporaneamente tentare di ricordarli tutti è pressoché impossibile. Ogni tema viene infatti toccato e affrontato con logica e profondità, tanto da rimanere più volte scioccati dalle scoperte che via via fuoriescono, come per esempio la stroncante rivelazione di Max che...vi lascio scoprire guardando il film ;))
La trama è circolare, per cui inizia con la scoperta di un cadavere in una piscina e termina, con il ripescamento del corpo dalla polizia. Il fatto del 'morto che parla' di inizio film è secondo me una grande trovata, perché aggancia subito le persone dalla curiosità. Grande la critica allo star system americano, qui interpretato da Norma, nelle cui tristi partite a bridge compaiono anche altre celebrità dei suoi tempi, come Buster Keaton. Film del 1950 di Billy Wilder, con William Holden nel ruolo di Joe e Gloria Swanson in quello di Norma.VEDETELO !

Nessun commento:

Posta un commento