sabato 7 maggio 2011

MACHETE


Uscito giusto ieri sera nelle sale italiane e diretto da Robert Rodriguez e Ethan Maniquis, 'Machete' è una coattata di prima categoria, con l'inconfondibile stile "casino, sangue e vendetta", di Rodriguez. Vanta un cast brillante, in cui primeggiano Robert De Niro nei panni del Senatore McLaughlin, Jessica Alba in quelli dell'agente Sartana Rivera, Michelle Rodriguez in Luz e Lindsay Lohan in April.
Tutto ruota appunto sulla vendetta. Un ex agente federale, tale Machete Cortez assiste all'assassinio a sangue freddo della moglie e radiato poi dall'incarico, finisce a fare l'operaio al confine Messico-Stati Uniti, dove è in atto il rimpatrio dei messicani immigrati. Il tutto, in occasione delle prossime elezioni politiche, dove il Senatore McLaughlin armeggia un progetto da far accapponare la pelle, che non esclude, se il caso lo richiede, l'uccisione di donne incinte che tentano di varcare il confine, per una vita migliore.
Machete è qui (ovviamente) il Robin Hood della situazione, che dopo 150.000 dollari offertigli dal Sign. Booth(un tizio che fa pensieri impuri sulla figlia), per inscenare il finto assassinio di McLaughlin, si rende conto che la società messicana ha bisogno del ritorno di Machete! Egli allora comincia a crearsi una band di rivoltosi e di assetati di rivincita, sbaragliando ogni ostacolo in un turbine di violenza, cazzate di immani dimensioni, musiche coatte, schizzi di sangue e risate(alcune, lo ammetto, di cuore).
Ogni personaggio sa perfettamente di dover esaltare, amplificare all'ennesima potenza, le sue caratteristiche, tanto da portarle quasi a una caricaturizzazione.
De Niro reduce dai film comici, dove interpreta il padre protettivo, veste ora i panni del Senatore ambizioso, disposto a tutto, ma con tempra fragile e scarso coraggio.
La Lohan fa tesoro dei film in cui interpretava ragazze sgallettate e superficiali e Jessica Alba, di quelli in cui tutto era il suo viso malinconico, ma carico di fuoco.
Ben poco da dire su Michelle Rodriguez, che non si allontana mai dall'immagine della 'donna-guerriera-coatta e mascolina' e su Danny Trejo, che fa vivere il suo personaggio senza l'utilizzo di troppe battute, ma con la sua semplice fisicità.
Ritroviamo poi la coppia Don Johnson a Cheech Marin, che dopo la serie Nash Bridges ora vestono i panni, il primo del Tenente Stillman, addetto alla 'caccia ai messicani' e il secondo del Padre Cortez, fratello di Machete. Tra i vecchi cult sbuca anche Steven Seagall, che ingrassatissimo interpreta Torrez, ora un boss, ex agente federale anche lui, amante della parola ' puneta', con cui chiama tutti i suoi dipendenti.
Curiosità sul film?
E' lo sviluppo del finto trailer, presente nei primi 2 minuti di Grindhouse-Planet Terror, sempre di Rodriguez.
La battuta: 'MACHETE IMPROVVISA'.....VINCE!

Nessun commento:

Posta un commento