lunedì 5 novembre 2012

Il MATRIMONIO del mio MIGLIORE AMICO


Indimenticabile!
Il matrimonio del mio migliore amico è certamente una di quelle commedie romantiche che più restano nel cuore, per cast, leggerezza e senso profondo intrinseco.
Protagonista, Julia Roberts, nei panni dell'intelligente e sentimentalmente inafferrabile Julianne, che scappa a gambe levate da tutte le relazioni, annoiata dagli uomini e dalla loro prevedibilità. 

Una sera, Julianne riceve la chiamata inaspettata del suo migliore amico, Michael ( Dermot Mulroney) che le annuncia le sue nozze.

In quel momento Julianne realizza che rischia di poter perdere forse l'unico uomo col quale è stata in grado di relazionarsi per tanto tempo, vivendo con esso gioie e dolori, viaggi e sogni, passione e dolcezza. L'unico col quale si è concessa totalmente senza pregiudizio o riserve, proprio perché senza aspettative alcune da parte di entrambi.

Determinata a non volerlo concedere alla bionda Kimmy, interpretata dall'eterna figlia benestante Cameron Diaz, Julianne fa le valigie e parte, con la missione di riprendersi Michael e perché no, diventare lei, sua moglie. Nonostante i consigli di George (Rupert Everett) capo e amico di Julianne, essa ne combinerà di tutti i colori, incasinando sempre più sia la sua situazione, sia quella di chi la circonda e in particolare di Michael.

Julianne non sa cosa va a fare o per cosa combatte, come una bambina lei sa solo che rivuole quelle attenzioni che prima Michael le riservava, ma che ora da a Kimmy ed è disposta a fare cose pessime pur di raggiungere il suo scopo. 

La sua determinazione cieca le farà correre il rischio non solo, infatti, di perdere per sempre Michael, ma di perdere se stessa.

E' importante secondo me evidenziare, quanto le donne possono diventare completamente stupide di fronte a una semplice questione di competizione femminile; venderebbero tutto pur di vincere e forse è per questo che nel lavoro sono tanto forti!
Julianne vuole solo vincere questa piccola battaglia, non per Michael, ma per dimostrare a se stessa e sentirsi ancora potente.
In realtà il cambio che le imminenti nozze le provocano, le daranno molto di più; le faranno capire quanto è pronta ad avere altro, capire cosa vuole e la forza che è in grado di tirare fuori per ottenerlo.
Del 1997, diretto da P.J.Hogan, Il matrimonio del mio migliore amico merita davvero di essere visto.

Nessun commento:

Posta un commento