lunedì 12 novembre 2012

L'ululato-The Howling


Una presentatrice televisiva, Karen viene perseguitata dalle chiamate di un maniaco che semina il panico per la città, Eddie. Per risolvere definitivamente il caso, Karen si offre come esca e fissa un incontro con Eddie in un peep show, dove Eddie viene ucciso ... o cosi sembra.
Karen resta del tutto scioccata dall'accaduto, di cui ormai ricorda solo qualche flash e non riuscendo a riprendere una vita normale, il Dott. Waggner le consiglia di passare un paio di settimane nella colonia montana di sua proprietà.
Karen accetta e parte con il marito Bill per la colonia, che si scopre essere formata da gente che come lei ha trovato pace tra quei boschi ... o cosi sembrerebbe.
Mentre i giorni passano, Karen nota un certo interesse di Marsha, componente della colonia, sexy e misteriosa, verso suo marito Bill e in cerca di un sostegno morale chiama alla colonia i suoi amici e giornalisti Terry e Fred, che dall'incidente di Karen non hanno mai smesso di investigare su Eddie trovando cose interessanti ...



Film uscito nel 1981 è uno dei primi (se non il primo stesso) a mostrare la trasformazione di un uomo in licantropo.
Regia di Joe Dante, la pellicola esce un paio di mesi prima di un altro film che tratta la licantropia: Un lupo mannaro americano a Londra.
Tecnicamente parlando, il film non è malaccio, c'è un buon ritmo, la suspance si sente e sono belle le ambientazioni, ma certo che vedere un film del genere quasi nel 2013 fa un po ridere, sopratutto per gli effetti speciali.
La trasformazione stessa, gioiello di punta del film è lentissima, tanto che persino la protagonista volge altrove lo sguardo, decisamente privo di paura, anzi oserei dire, carico di noia.

Lei non mi è piaciuta molto, a un certo punto mi infastidiva tanto era piagnucolona! E poi c’è quel viziaccio delle attrici di quegli anni, che quando urlano o interpretano una parte drammatica scuotono molto il capo, ricoprendosi il viso di capelli; decisamente poco realistico per me.
Come ogni fiutato successo, L’ululato ha un seguito (7 per la precisione, che se avrò modo vedrò e recensirò), l’ultimo dei quali è uscito lo scorso anno.

Nessun commento:

Posta un commento