mercoledì 28 novembre 2012

SEX AND ZEN 3D


Il giovane Wei s'innamora della bellissima Tie Yuxiang e si sposano.
Durante la luna di miele, Wei ha prestazioni decisamente poco soddisfacenti per la sua compagna e la frustrazione comincia a salire.
Un giorno, Wei decide di far visita al Tempio di un suo amico, ricercatore del piacere e della bellezza, dove il novello sposo assaggia l'arte del piacere fisico diventandone dipendente.
Le visite al tempio diventano sempre più e la bella Tie Yuxiang soffre la solitudine e l'abbandono.
Consapevole della meta del marito, la donna chiede il divorzio e Wei si trasferisce definitivamente al tempio.
Il proprietario di questo luogo- culto del piacere, non ha buone intenzioni con Wei e neppure con la moglie, ma perché?
Quali misteri legano i due protagonisti all'antagonista di turno?

Primo esperimento di film erotico, lo dico.
L'imbarazzo c'è stato e non mi aspettavo scene tanto crude come quelle viste in Sex & Zen 3D, ma i film vanno visti tutti per poter valutare come si deve!
La trama alla fine è intrigante e ho scoperto essere il remake di un film del 1991, tratto da un celebre romanzo erotico cinese intitolato 'Il tappeto da preghiera di carne', della scrittrice Li Yu.

Costumi meravigliosi, colori sgargianti, ambientazioni "stile manga", compatte, ben definite, pulite, in netto contrasto con il genere di Sex & Zen 3D!
Gli interpreti sono splendidi e bravi, ma la demenza nella quale si è spesso caduti, forse per alleggerire l'intero film è stata l'unica pecca trovata.

Non è quel che sembra, ecco come mi sento di giudicare Sex & Zen 3D.

Non è sciocco come può sembrare e i temi affrontati sono numerosi, come il senso d'insoddisfazione che si prova in una relazione dove c'è tanto sentimento, ma poca alchimia, dovuta alle più varie motivazioni; oppure la vendetta, l'odio e il rancore per lungo celati che portano alla pazzia più totale e ancora, la ricerca del piacere, il tanto amato EDONISMO, che sfocia non solo nel piacere della carne, bensì anche nell'amore per l'arte, per l'eccellenza, per il raro e il prezioso.

Se è una curiosità che vi resta consumatela, vedetelo e fatemi sapere! ;)

Nessun commento:

Posta un commento