lunedì 21 marzo 2011

CADILLAC RECORDS

A cavallo tra gli anni '50 e i '60 nasce una particolare casa discografica: la Chess. Il proprietario, Leonard Chess appunto, non ha interesse per le differenze di pelle, religione o altro; l'unica cosa importante è il denaro. Più lo fai diventare ricco, più questo ti prende sotto la sua ala e fa in modo di tutelarti in ogni caso. Quando incontra Muddy Waters, Leonard capisce che c'è da poter guadagnare e in breve lo rende una stella del blues. Dopo Muddy, si susseguono una serie ferrea di talenti di colore, che segnano la storia, tra cui Little Walter (suonatore di armonica a bocca), Howlin' Wolf, Chuck Berry (inventore del rock'n roll) ed Etta James. Le vicende interne alla nascita e all'affermazione di questi famosi talenti viene sviscerata in questa pellicola dai ritmi caldi del Profondo Sud, dall'irresistibile voglia di ballare col rock'n roll e dalla rabbia emessa dalle graffiate e graffianti corde di Etta James.
Diretto da Darnell Martin, uscito nel 2008, 'Cadillac Records' è una full immersion in un periodo storico dove, almeno nella musica vengono abbattute le differenze etniche e lasciate fondere nella grande madre Musica. Emozionante la scena in cui Chuck Berry suona sul palco e vengono oltrepassate le corde, che separano i bianchi dai neri e quella in cui Etta canta l'ultima canzone alla Chess, dedicandola con tutto il cuore a Leonard. Tra gli interpreti è importante citare Adrien Brody, Jeffrey Wright e Beyoncé Knowles.

2 commenti:

  1. non ho visto questo film ma da appassionato di rock cercherò di vederlo

    RispondiElimina
  2. Nuooo!!! Devi vederlo! Ti fa venire la pelle d'oca! ;)

    RispondiElimina